EcoRadicali: è ora di liberare la coltivazione di canapa dagli eccessivi controlli e vincoli

Il proibizionismo, oltre alla criminalizzazione degli stili di vita a tutto vantaggio della criminalità organizzata, produce danni all’ambiente e all’economia.

La legalizzazione della coltivazione di canapa, e la liberazione dagli eccessivi vincoli legali di segnalazione e controllo, ne favorirebbe l’uso a fini edilizi, industriali, tessili, sostituendo progressivamente materiali inquinanti e tossici derivanti dai combustibili fossili in via di esaurimento; nonché il minor ricorso a materiali da cava che deturpano il paesaggio e, peraltro, sempre più scarsi. Leggi tutto